L’ultima bambina (1)

Photo by CoWomen on Pexels.com


Oggi ho intervistato Klara, una giovane ragazza nata in una contea di cui ha preferito non fare il nome; sua madre è una delle ultime bambine nate in quel paese. Fortunatamente, i suoi nonni la portarono via e lei ha avuto l’opportunità di crescere e diventare adulta lontana dal suo paese natale.

Quando ho insistito perché indicasse il nome della contea, Klara ha detto che non vuole fare alcun nome perché, nonostante siano passati molti anni, ha paura di eventuali ritorsioni.

Ha raccontato che tutto ebbe inizio quando in vari centri della contea, all’improvviso, le donne smisero di fare figli. E non era perché non volessero più farli, non ne erano più capaci. All’inizio la cosa fu notata solo dalle persone direttamente interessate, dagli uomini e dalle donne che desideravano avere un figlio, dalle loro famiglie e dai medici ma dopo un po’ di tempo il problema emerse in tutta la sua eccezionale gravità e divenne di pubblico dominio.

Si ricorse a tecniche di fecondazione assistita e a madri surrogate, chiamando uomini e donne da paesi vicini e lontani; ma nonostante tutti gli sforzi non si riusciva a risolvere il problema. Anzi, accadeva un fatto ancora più inquietante: le donne che venivano da altri paesi, una volta arrivate lì, restavano anch’esse colpite da quella misteriosa infertilità.

I più ricchi iniziarono ad adottare bambini nati in altri paesi e nelle contee vicine e qualcuno cominciò addirittura ad andare nei paesi vicini, più poveri, per cercare di comprare neonati o bambini già grandicelli. Però accadeva che anche quei bambini, una volta arrivati in quella terra disgraziata, se vi restavano, morivano anch’essi, senza eccezioni. Le persone comuni, i medici e gli esperti non sapevano più che pesci prendere e a quale santo votarsi. Fu fatto ricorso a tentativi di ogni tipo, da quelli scientifici a quelli magici. A un certo punto, fu deciso di provare a interpellare un vecchio eremita che viveva da anni in piena solitudine su una montagna a pregare e che da molti era ritenuto una persona sapiente e illuminata.

(continua )

J. Iobiz

7 pensieri su “L’ultima bambina (1)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...