Respiro rurale

Jakob Iobiz

Volgi e riavvolgi

il tuo sguardo sulla terra cruda

colta e incolta

seminativo nudo

e crudo anch’esso

e verde vallivo

mentre il sole

appena spuntato abbaglia

e abbaia anche il cane

al fagiano di fronte

la strada bianca e vicinale

lo spazio comune e le corti.

Si alza il sole e la febbre

– nel cielo e nel cuore –

storna il pagliaio

con le colline erose

le mosche fastidiose

gli uomini pensosi

e le strette di mano,

e le donne ansiose

larghe di fianchi

e i calanchi che non ti aspetti

e la nebbia in banchi

giù nelle valli.

Diego Osvaldo Ardiles

View original post

Un pensiero su “Respiro rurale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...