Juke box e King Crimson

Allora, ricapitolando, che non significa capitolare ancora una volta, ecco, anche io quando ero giovane condividevo la mia musica preferita. Solo che lo facevo in modo diverso da come si fa adesso. Mi alzavo dal tavolo del bar, in modo da farmi vedere – e che fatica a 14 anni! –, andavo al juke box che era in mezzo alla sala e premevo A4. Me lo ricordo ancora. E così, tra un Piange il telefono e un Tornerò dei Santo California, partivano le note di The Night Watch dei King Crimson. E forse è anche per questo che le ragazze mi guardavano strano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...