SAFETY CAR

Qui arriva tutto dopo.

Anch’io, di solito, sono uno che arriva dopo.

A me Vasco piace adesso,

e non mi piaceva venti anni fa,

e anche Fabio Volo, forse,

mi piacerà, ma solo tra venti anni.

Sono ancora seduto a un tavolino rotondo

con una bottiglia di Cynar.

Nel frattempo, il logorio della vita moderna

è andato avanti. Mi avrà sicuramente doppiato.

Ma non ci posso fare nulla,

è una questione di velocità.

Quando arrivo arrivo, se è tardi pazienza.

Qui sto bene.

Mi godo ancora le elezioni di Saragat,

e tutta l’agitazione contemporanea

mi interessa il giusto.

Per ripigliare il mondo

mi ci vorrebbe la safety car.

Ma tanto non arriva.

E forse, è meglio di no.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...