Come mi sono liberato del mio autore (3)

Jakob Iobiz

Photo by Josh Hild on Pexels.com

Incontrando Eva (dalle parole di Monica Boreca).

La difficoltà più grande è stata quella di liberarsi dei suoi amici e rimanere da soli, in modo che l’Autore potesse spiegare ad Eva il motivo di quella visita. Il locale era pieno di giovani che sorseggiavano birra, vino e superalcolici fumando sigarette arrotolate; è un vecchio cinema dismesso riadattato a pub al quale si accede da una corte dove sono sistemati una ventina di tavoli. Quella parte di città è piena di locali simili dove si ritrovano la sera giovani dai  venti ai quarant’anni.

Pensando all’ambiente in cui si sarebbero incontrati l’Autore ha scelto di vestirsi in modo diverso dal solito e ha optato per un abbigliamento casual, scarpe sportive running, un cappotto grigio spigato, una sciarpa giallo ocra, un berretto da baseball americano e occhiali da sole scuri.

Non appena sono rimasti soli, l’Autore ha…

View original post 506 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...