Uomini e finestre

Tutti gli edifici del manicomio di Collina Isola erano stati appositamente costruiti per essere destinati a pazienti affetti da specifiche malattie, e per evitare che i malati si contagiassero tra di loro erano isolati gli uni dagli altri. A ciascuno di essi era stato assegnato un nome altisonante di cui pochi conoscevano il significato e di cui molti non sapevano neppure formulare la corretta pronuncia.

In alcuni casi, dal numero di finestre si poteva capire quante persone fossero state ospitate all’interno di ciascun padiglione; più finestre corrispondevano a più stanze, e più stanze significavano un numero maggiore di malati. E più le finestre erano vicine le une alle altre, più piccole erano le stanze che stavano alle loro spalle e più stretti i corpi che vi erano stati rinchiusi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...