Cammino poetico

Facciate mute di palazzi,

incroci perfetti

di strade deserte,

balconi e finestre

brezza leggera

nelle chiome di alberi.

Anime minute

inseguite dal vento

flutti di strade sconnesse

ombre di marea notturna

parole segrete di pesci

annegati nella risacca.

Sulla spiaggia sabbia umida

piedi nudi

che rimorchiano la luna

ombre fredde

vento che frusta le onde

notte senza odori.

Pensieri inconcludenti

bandiere imbronciate

ruvidi teli

passaggi di aria nuda

respiri

dove ogni età è eternità.

Segreti nascosti

dietro finestre di ricordi

drammi, esistenza quotidiana

trasmigrata nella storia.

certezza che per morire

serve una vita intera.     

Suoni scivolati nell’acqua

sabbie sigillate

rumore di arcobaleni

stazioni di speranza

di arrivi e partenze

mute e disabitate.

Il cammino poetico

è un temporale

che libera

l’energia racchiusa

nel prima

e nel dopo.

Vertigine e bisogno

ricerca di relazione

tra le cose

e tra me e le cose

fino al residuo fossile

della forza creatrice.

Pezzi d’ignoto

e cocci di vetro

disordinato presentarsi

del mondo tradotto

in linee

e superfici ordinate.

Copyright © 2021- 2022 JakobIobiz.com by Fabio Iozzi. All rights reserved

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...