ISTANTANEA

(Microracconto) Lui è sul suo motorino quando all’improvviso qualcuno, all'interno di un'auto parcheggiata sul lato destro della strada, apre uno sportello e l'uomo va a sbatterci contro e cade. È accertato dai Vigili Urbani che ad aprire lo sportello è una giovane mamma che stava facendo, in quello stesso istante, diverse altre cose. La donna … Leggi tutto ISTANTANEA

Istantanea/Nero cronaca

(Microracconto) Salvo è seduto in giardino quando vede sopraggiungere il vicino di casa e due carpentieri che lavorano nella palazzina di fronte. La notte si è svegliato due volte. La camera da letto era buia, il silenzio perfetto gli nascondeva ogni cosa. Ricorda: vorrebbe allungare la mano per sentire se Claudia è ancora accanto a … Leggi tutto Istantanea/Nero cronaca

LE PAROLE NON LE ASCOLTO, LE VEDO

(Microracconto) Io le parole non le ascolto,  le vedo. Sono come disegni, immagini, scene di un film. E mi riempiono il cervello. E quando il mio cervello è tutto pieno non ci posso infilare più nulla. IO: «E tu, cosa ci fai qui?». LUI: «Niente di particolare, quello che ci fai tu». Le onde sonore … Leggi tutto LE PAROLE NON LE ASCOLTO, LE VEDO

BERE O AFFOGARE

(Microracconto) «Si deve decidere prima, molto tempo prima, se si preferisce bere o affogare. Lo si deve decidere quando si è ancora in tempo di fare l’una e l’altra cosa» sussurrò l’uomo avvicinando il viso a quello di Martin. «E invece, quasi sempre, quando si arriva a quel punto rimane ormai solo la scelta di … Leggi tutto BERE O AFFOGARE

IL RITROVAMENTO

(Microracconto) Karl scese dalla macchina per sgranchirsi le gambe e avanzò lentamente tra i mezzi fermi in colonna. «Durante gli scavi hanno trovato dei reperti archeologici» disse una voce che proveniva dall’abitacolo di un camion. Karl non rispose. «Lavorano di notte perché di giorno c’è troppo traffico» aggiunse il guidatore del camion, «dicono che forse … Leggi tutto IL RITROVAMENTO