I coccodrilli

Photo by Amit on Pexels.com

1 aprile 2021

#33

Tutto sommato, quando ero piccolo, in casa dei miei genitori le cose andavano abbastanza bene, a parte qualche volta. Una delle volte in cui non andarono molto bene accadde questo. In quel periodo mio padre aveva due cani e due gatti. Aveva anche una moglie, un figlio, cioè me, un’automobile vecchia di due anni, due televisioni, tre biciclette, alcune canne da pesca e tante altre cose, che se si dovessero elencare tutte in modo preciso ci vorrebbero parecchie pagine, e non poche righe come queste che state leggendo; e a quel punto stareste leggendo un inventario, magari anche interessante e ben fatto, ma non un racconto che parla di un signore distinto che aveva due cani e due gatti, una moglie, eccetera eccetera.

Questi quattro animali, e cioè i due cani e i due gatti, a un certo punto iniziarono a creare qualche problema a mio padre perché lui, quando la sera rientrava a casa dal lavoro, non riusciva subito a riconoscere quali erano i cani e quali erano i gatti, ma gli ci voleva parecchio tempo; e a volte gli occorreva così tanto tempo che non gliene restava neppure un po’ per vedere la televisione dopo cena con me e mia madre.

Lui riconosceva facilmente sua moglie, suo figlio, cioè me, l’automobile vecchia di due anni, eccetera eccetera, ma non i due cani e i due gatti. Allora, io e mia madre lo accompagnammo in città a farsi visitare da un medico specialista che era molto famoso tra le persone che non riuscivano più a riconoscere i cani e i gatti – ma riconoscevano facilmente la moglie, i figli, eccetera eccetera –, perché era un medico che sapeva tutto sugli animali. Il medico fece a mio padre molte domande, e dopo affermò con certezza che i cani erano di razza setter, molto buoni per la caccia, e i gatti erano invece gatti persiani – e non seppe dire con esattezza se fossero buoni per qualcosa; senz’altro non per la caccia. Mio padre e mia madre ringraziarono il medico e ritornammo a casa con i cani setter e i gatti persiani, con me, l’automobile vecchia di due anni, eccetera eccetera. Fu quella la sera in cui per la prima volta comparvero i coccodrilli.

J. Iobiz

Un pensiero su “I coccodrilli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...